Legnano story - note personali
Previous  |  Next ]     [ Up  |  First  |  Last ]     (Article 138 of 182)
 
Cascina Maiera – Cassina Maera – Via Pinerolo.
Questa cascina era già segnalata nella Carta del Claricio del 1659.
Si trovava in via Pinerolo; è stata demolita alla fine degli anni ‘50 per costruire il quartiere residenziale tra le vie Pinerolo e via Tesio. Cascina molto ampia, vi si accedeva tramite un androne completamente selciato “a rissada”. Appena entrati c’era la casa padronale, poi in centro al cortile c’era l’aia per l’essiccazione dei cereali e tutt’intorno i fabbricati rustici, le case dei contadini, le stalle, i portici e le rimesse. La Cassina Maera era di proprietà di Rosa Scolari ed i suoi affittuari sono stati i signori Gatti che l’anno tenuta fino alla sua demolizione. Noi la ricordiamo come una cascina bella, tenuta in ordine, pitturata interamente di un giallo caldo, con i pilastri e le cornici delle porte e delle finestre intonacati di bianco.
Vicino alla cascina sorgeva un fontanile molto grande ed importante; il fontanile Restocco. Il terreno di sua pertinenza era situato a nord della via Harar, ammontava a circa 500 pertiche (38 ettari circa), era irrigato in parte con il fontanile Cagnola e soprattutto dal fontanile Maiera che aveva la sorgente poco più a nord di Figino.
fine pagina